IVV

Era il 1952 quando un gruppo di maestri vetrai fondò a San Giovanni Valdarno, Firenze, IVV Industria Vetraria Valdarnese. E’ una storia di lavoro, di invenzione, di intraprendenza e di coerenza, sempre alla ricerca di varietà nelle forme e nei colori del vetro che viene lavorato secondo l’antica tecnica del soffiato a bocca.

Negli anni IVV si è affermata tra i protagonisti europei del vetro soffiato e dell’handmade, reinterpretando e rinnovando lo spazio e la tavola.

A partire dagli anni ‘60 nasce la necessità di adottare nuove soluzioni per aumentare la produzione, e le prime ricerche sul design e sul colore permisero ad IVV di distinguersi dai concorrenti.

Negli anni ‘70 IVV investì in un progetto di ammodernamento tecnologico e venne introdotto un nuovo forno, che permise all’industria di ampliare la gamma dei prodotti. Se prima la produzione principale si basava su bicchieri, calici e bottiglie, da quel momento in poi si dedicarono anche alla realizzazione di piatti, posaceneri e vasi. Questo fece sì che dagli anni ‘80 l’azienda iniziasse ad affermarsi sempre di più come una realtà internazionale, caratterizzata dal “fatto a mano di qualità”.

La creazione di nuove linee di design, di colori e di concetti progettuali ha fatto in modo che l’azienda ampliasse non solo la clientela ma anche i mercati.

Per IVV, il futuro è segnato da una continua ricerca di metodi per valorizzare il vetro, in grado di aprire nuove strade e ideare nuovi prodotti, capaci di rendere l’azienda un punto di riferimento di articoli in vetro, seguendo i valori fondamentali dell’azienda legati a cooperazione, arte e territorio.